CaffeNero | Il Cannocchiale blog
.

  CaffeNero [ Meta blog delle Destre e non solo... ]
         









NOTE LEGALI. L’autore dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti dai lettori. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi all’autore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Questo spazio non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. Le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da internet e quindi valutate di pubblico dominio: qualora il loro utilizzo violasse diritti d’autore, lo si comunichi all’autore dello spazio
che provvederà alla loro pronta rimozione."


Blog\Autori;

Politiche Giovanili:

- kinasafronte
 
www.Made_in_Italy.ilcannocchiale.it

- Simone 
www.simoneinarcadia.altervista.org

Controstoria e Revisionismo:

- Pike

- Caposkaw

Politica Attuale:

- mauromauro



Blog aderenti:

www.colognoinazione.ilcannocchiale.it 
www.forza_e_onore.ilcannocchiale.it
www.ercolinamilanesi.com




19 gennaio 2008

Il bergamasco Abou Elkassim

 

E’ straordinaria la mobilitazione del centro sinistra bergamasca a favore di Abou Elkassim Britel, concittadino “orobico” … straordinaria, pure troppo.

In suo favore si sono schierati Ezio Locatelli, parlamentare bergamasco insieme al Sindaco di sinistra della Città dei Mille Roberto Bruni e all’elite gauchiste caviar del capoluogo orobico.

Riepilogando brevemente la vicenda, il “bergamasco” Elkassim,di origine marocchina e naturalizzato italiano dal 1999, residente a Bergamo, viveva di traduzioni di testi teologici.

Il 3 luglio 2001, nell’ambito di una serie di perquisizioni in vista del G8 e su segnalazione dei servizi di informazione, la sua casa venne perquisita; Kassim era in viaggio da giugno ed è assente al momento della perquisizione.

Venne arrestato in Pakistan, imprigionato e poi consegnato alla CIA che con un volo “illegale” lo consegnò alla giustizia marocchina, portandolo nella patria di origine (il Marocco, non Bergamo)

Ora è detenuto in Marocco dove venne condannato a nove anni di detenzione.

Numerose associazioni ed esponenti di spicco della sinistra locale ululano in favore di Elkassim,che era, giova ricordarlo,controllato da vicino anche dai “servizi” italiani.

ElKassim è ingiustamente detenuto? Potrebbe anche essere. Non abbiamo elementi ne pro ne contro.Non spetta comunque a noi ne condannarlo ne assolverlo.La giustizia marocchina avrà avuto elementi tali per condannarlo e la CIA avrà avuto elementi tali per indagare sul suo conto come d’altronde i nostri servizi segreti si sono lungamente interessati alle sue attività.

Detto questo i lettori bergamaschi ricorderanno senz’altro la vicenda del camionista bergamasco condannato ad un pesante pena detentiva in Inghilterra perché cercò di manomettere il disco cronotachigrafo del suo camion, il disco che rileva il numero di ore di viaggio consecutive del veicolo.

Non ci fu in suo favore la levata di scudi che ora è in atto per il “bergamasco” Alkassim, con tanto di Onorevoli e di esponenti di spicco del centro sinistra pronti a belare in suo favore.

Verrebbe il dubbio che, in Italia convenga in nome del politicamente corretto, anzi, del “coranicamente corretto” convertirsi all’Islam, per essere considerati dei cittadini italiani di serie A.

Articolo scritto da PIKE




permalink | inviato da kinasafronte il 19/1/2008 alle 16:21 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (81) | Versione per la stampa



17 gennaio 2008

E bevemose sto caffè!

 E così ci siamo seduti a questo tavolino, il tavolino della "generazione internet" appassionata di web... e di blog.

Fino ad oggi questo linguaggio lo hanno parlato soprattutto i ragazzi di sinistra, capaci prima di altri di occupare un settore importantissimo della comunicazione, con noi altri fermi al palo ad alimentare i loro siti, blog e forum di commenti. E magari facendo guadagnare qualcosina a chi aveva infarcito di banner pubblicitari il proprio spazio.

Ora ci siamo ripresi dal torpore e partiamo, più vitali che mai, alla riconquista di questo spazio. Il tutto grazie alla collaborazione di diversi bloggers, tutti politicamente collocati a destra o, come piace dire a me, "terzieristi". In questo modo diventerà facile creare una grossa piattaforma capace di proporre a un pubblico più vasto gli articoli unificati dei singoli blog, dando però maggior visibilità anche a questi ultimi grazie ai link e alle firme degli autori.

Siamo pronti a scrivere, commentare, elogiare ma soprattutto cazziare, cazziare e cazziare. Cazziare a sinistra, dove si produce solo malgoverno, ma anche a destra, dove nessuno si da la sveglia definitiva per prendere in mano le redini di una cultura politica che tanto potrebbe dare alla nostra amata Italia se solo si facesse più Politica e meno giochi di potere e alleanze.

Insomma noi siamo pronti a giocare la nostra parte in questo mondo dell'informazione che cambia e viaggia alla velocità della luce. E per farlo ci prendiamo la carica di un bel caffè, forte, intenso nel sapore, nel gusto e nell'energia che risveglia. E soprattuttu nero... e bevemose sto caffè!

Simone

www.colognoinazione.ilcannocchiale.it

Un grazie a Simone, per il post stupendo che ha fatto!




permalink | inviato da kinasafronte il 17/1/2008 alle 23:18 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (21) | Versione per la stampa



17 gennaio 2008

La Compagnia dell'Anello ha fallito...

 

La Compagnia dell'Anello ha fallito...

So che ci allontaniamo di parecchio dai temi soliti, ma questo blog ha già ampiamente dimostrato di poter diventare luogo di confronto per temi scottanti e decisamente sovracomunali, guardando al mondo sempre da una prospettiva diversa, lontana dai soliti luoghi comuni di un parte o dell'altra.
Colgo quindi l'occasione, in un momento in cui tutti parlano del vergognoso episodio del bavaglio messo al Papa da quattro barboni e dell'altrettanto vergognosa figura del nostro a-governo nella vicenda Mastella, per esprimere perplessità su un fatto emerso qualche giorno fa, ossia la politica americana nella zona del Medio Oriente, dove si è recato in visita ufficiale il presidente Bush.
Durante il soggiorno in Arabia il numero uno della Casa Bianca ha ribadito, parlando di Golfo Persico, i suoi timori per il programma nucleare iraniano, convinto com'è che ad ogni costo Teheran stia proseguendo nel progetto per scopo aggressivi, ed ha rilanciato gli aiuti militari all'Arabia Saudita.
Una serie di osservazioni, quindi:

- con quale criterio George W. Bush insiste nel sostenere che l'Iran dia sostegno al terrorismo fondamentalista, cosa sempre vociferata ma mai sostenuta con prove, proprio in casa degli al Saud, dinastia che invece non ha mai nascosto le sue simpatie per il fondamentalismo e che nutre in casa propria una folta schiera di fanatici?

- perché l'America insiste nel parlare di esportare la democrazia (come se qualcuno l'avesse richiesta in Medio Oriente) proprio tra i confini di una delle peggiori e feroci teocrazie islamiche che detiene il triste primato delle esecuzioni per decapitazione?

- come può Bush dare sostegno militare a un paese dove ormai la sciagurata dinastia regnante è in declino e dopo la quale con ogni probabilità andrà al potere una forza fondamentalista che non si farà problemi a usare contro l'America le stesse armi copiosamente fornite da Washington? E come si fa a fare questo con la scusa di frenare un espansionismo iraniano tutto da dimostrare?

- ultimo punto, in merito al nucleare iraniano, sul quale gli esperti hanno già espresso perplessità circa un eventuale uso bellico dello stesso. Con quale autorità, in modo unilaterale, gli Stati Uniti vogliono imporre a un paese sovrano, per quanto antipatico ai più, di non condurre una politica autonoma? E come possono farlo quando essi stessi da sempre conducono programmi nucleari ben più estesi e consentono a Israele di essere una potenza nucleare "non ufficiale"?

Non sono polemico, ma ho elencato perplessità che derivano da contraddizioni che saltano all'occhio: dal basso della mia mancanza di studi geopolitici chiedo lumi.

Simone



www.colognoinazione.ilcannocchiale.it




permalink | inviato da kinasafronte il 17/1/2008 alle 23:4 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (5) | Versione per la stampa



16 gennaio 2008

IN COSTRUZIONE

IN COSTRUZIONE




permalink | inviato da kinasafronte il 16/1/2008 alle 23:20 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (30) | Versione per la stampa


sfoglia       <<  1 | 2 | 3  >>   febbraio
 







Blog letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom