Blog: http://CaffeNero.ilcannocchiale.it

In fondo in fondo puoi sempre emigrare

 

Abbiamo assistito sabato alla convenscion del PDL .

Un clima tra la sagra della salama da sugo e la convenscion di venditori del “bimbi” , pieno così di casalinghe trascinate nel palazzetto con la promessa di una comparsata come figurante in una qualsiasi trasmissione mediaset e pensionati che volevano ammazzare la giornata.

Una bellissima ragazza dai capelli scuri e gli occhi azzurri, ripresa più volte ( forse anche perché era l’unica) , a sottolineare quanto sono belli gli elettori/elettrici del pidielle.Qualche ragazzino phonato fresco fresco, preso verosimilmente direttamente in un agenzia di steward .

L’età media dei presenti però era di una cinquantina d’anni.Verosimilmente dei figuranti.

Il falso sorriso dell’uomo dalle tre F, la Faina Felsinea Fini, soddisfatto d’aver finalmente, a costo di passare sui nostri corpi, raggiunta la carica di Gran del Fino alla corte di Sua Maestà Silvio I .

E un triste striscione di Azione Giovani…

In sottofondo alle immagini dei pensionati alla sagra della salama da sugo , l’incongrua canzone YMCA dei Village People (aiii em si eiii parappapparaaa aiiiiiii em si eiii !! ) già inno della comunità gay.

E non vogliamo farvi male ricordandovi la trovata del programma strappato e agli altri frizzi e lazzi e cotillons sparsi a piene mani .E’ lunedì , piove e basta così.

Ma vogliamo parlare del Ualter Obama Nazionale?

Massì,facciamoci del male.

Per contro alla sagra della salama da sugo , la premiata ditta dei “peracottari democristiani di sinistra”, dopo l’esordio minimal e trendy in Umbria (terra cara a un certa sinistra chic, ma anche, vista la vicinanza a Assisi a certa democrazia cristiana ) , ci fa sorbire la zuppa della politica new age , che “ No es de izquerdas ma reformista” , con il pulman che fa tanto politico vicino alla ggggente e le finte pacche sulle spalle tra Cacciari e Veltroni, che si prenderebbero si a pacche, si, ma sui maroni ..

E vi taccio, per carità cristiana , la notizia che vedendo in prospettiva un successone elettorale, Madame Daniela “billoinaire” Santanchè, sta imbarcando cani & porci, tra cui un ex Ministro e uomo di spicco della Lega Nord, Giancarlo Pagliarini che va predicando e magari ci crede pure, che il federalismo è una cosa di destra non incompatibile con una destra post-missina .

Infatti, è cosa nota che il federalismo era per Giorgio Almirante, una priorità assoluta.

Ma come arma finale, vi posso dire che le desperate housewife femministe con annessa bandiera arcolbelino et troskismo vintage da sfoggiare nei salotti , non erano affatto convincenti come esponenti del pvoletaviato, puzzando di alta borghesia che addita a pedofili i preti, tranne ovviamente Don Gallo e Padre Alex Zanotelli ma manda i rampolli, i giovin signori, a scuola dai Salesiani (retta € 500 al mese) .

Ma come diceva Bennato nella famosa canzone “ In fila per Tre”, in fondo in fondo, possiamo sempre emigrare.

Pike

Pubblicato il 10/3/2008 alle 15.5 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web